Roger Federer va all’asta

Le scarpe di Wimbledon 2005, la racchetta di Wimbledon 2007, il completo del Roland Garros 2009, il cardigan e la racchetta di Wimbledon 2012, per finire con il completo, la borsa e la racchetta di Wimbledon 2017. Questi sono i pezzi forti, con valutazioni medie che viaggiano sulle 50mila sterline, ma non mancheranno lotti più abbordabili con una base d’asta di 100 sterline.

Continua a leggere “Roger Federer va all’asta”

The Best of Racquet

Racquet è una rivista trimestrale fondata nel 2016 da Caitlin Thompson e David Shaftel per celebrare «la cultura e lo stile del tennis». Pubblica pezzi lunghi e narrativi, slegati dall’attualità (per quello ci sono la mailing list e il podcast) e affidati a grandi firme. Nel 2020 i migliori articoli sono stati inclusi in Racquet. The Book, una sorta di “the best of” destinato alle librerie: una lettura utile per decidere se abbonarsi o meno alla rivista, consigliata per imparare a scrivere di tennis, imperdibile per i maniaci della racchetta.

Continua a leggere “The Best of Racquet”

Il ritorno di Roger Federer

L’ultima volta che abbiamo visto in campo Roger Federer era il 7 febbraio 2020 a Città del Capo, in un match di esibizione contro Rafael Nadal organizzato dalla sua fondazione benefica. Sugli spalti c’erano 51.954 persone, record assoluto per una partita di tennis: a pensarci oggi, dopo un anno di pandemia e di isolamento, tremano i polsi.

Continua a leggere “Il ritorno di Roger Federer”

C’è Roger sul terrazzo

Il video sta facendo il giro del mondo. Del resto non capita tutti i giorni di vedere Roger Federer (!) impegnato a palleggiare con due ragazzine (!!) sui tetti di Finale Ligure (!!!). Dietro c’è una storia bellissima, trasformata in una fiaba da Barilla che ha favorito l’incontro tra il tennista, Carola e Vittoria. Ma il “rooftop match” di Finale non è un caso isolato: Roger ha organizzato molte sorprese per i suoi fan.

Continua a leggere “C’è Roger sul terrazzo”

THE ROGER e lo stile perduto

Per anni la leggenda di Roger Federer è stata alimentata da tre marchi: Nike (vestiti), Wilson (racchette) e Rolex (orologi). Nel 2018 il tennista ha divorziato con Nike e ha firmato un contratto milionario con la giapponese Uniqlo, la casa che veste Kei Nishikori e che ha servito Novak Djokovic.

La rottura ha avuto lunghe ripercussioni legali per via della proprietà del marchio RF; quanto alle ripercussioni estetiche, i completi Uniqlo sono lì da vedere e il merchandising (t-shirt e cappellini) è ancora più triste: il Giappone e la moda restano due mondi molto distanti.

Continua a leggere “THE ROGER e lo stile perduto”